5 ristoranti a Barcellona in cui leccarsi i baffi

Ho almeno 5 ristoranti a Barcellona in cui torno sempre, anche se mi piace scoprirne di nuovi ogni volta che vado: gli spagnoli sanno vivere e mangiare bene almeno quanto noi.

Barcellona è una delle città che frequento di più ed è uno dei posti in cui mi sento più a mio agio: un mix di Napoli e Milano, con la vita che scorre più lenta (provate a prendere un caffè alle 6 di mattina o a comprare una maglietta di domenica: tutti chiusi), vicino al mare.

Di recente ci ho passato 10 giorni per la mia seconda edizione del Primavera Sound Barcellona, il mio festival preferito al MONDO.

Questi sono 5 dei ristoranti a Barcellona che preferisco:

  1. Bar del Plà (Carrer de Montcada, 2) – nella zona della Cattedrale del Mare, questo bar-ristorante ha un rapporto qualità/prezzo altissimo. Prova assolutamente il polpo alla brace, ma sono buonissimi anche l’insalata di baccalà, la bombetta in pasta sfoglia di foie gras (che ho ordinato per sbaglio e anche se non mi piace il foie gras, mi ha colpito). Immancabile pane e pomodoro per iniziare e  per fare la scarpetta a fine pasto e una birretta fresca a innaffiare il tutto. Poi fai una foto a quello che mangi e inviamela, così mi sembrerà di essere con te. Meglio andarci in gruppo per provare più cose, da soli può essere limitante (la porzione di polpo che non sazia una persona costa 18 euro).
  2. Can Majò (Carrer de l’Almirall Aixada, 23) – Qui si mangia la migliore Paella di Barcellona. Bisogna prenotare, è un po’ più caro della media, ma ne vale davvero la pena. Porzioni abbondanti, da smaltire con una passeggiata sul lungomare a Barceloneta, ma mi raccomando, non deludiamo le nostre madri: aspetta due ore dopo il pasto prima di fare il bagno!
  3. Champagnería Can Paixano (Carrer de la Reina Cristina, 7) – quando la mia amica Anto che ha vissuto in città me ne ha parlato mi ci sono fiondata: è un posto che o si ama o si odia (spoiler: io lo amo). Affollato, si mangia in piedi, si sceglie tra specialità della cucina “povera” spagnola. Un panino con jambon serrano, aperitivi sfiziosi, piccole tapas e soprattutto un bicchiere di rosé a 1,5 euro versato fino al bordo. Atmosfera cordiale, simpatica, si fa amicizia, è adatto anche a viaggiatori soli. Inoltre è tra Barceloneta e El Born, le mie due zone preferite. ¿Qué quieres mejor, cabron?
  4. El Rincòn ( Carrer del Carme, 28) – questo ristorante è nel Raval, la zona più dark di Barcellona, paragonabile ai Quartieri Spagnoli a Napoli. Da molti è ritenuta pericolosa, ma in realtà ti renderai conto una volta dentro che, considerando le normali precauzioni di chi viaggia all’estero (Passaporto in cassaforte, pochi contanti addosso, doppia carta di credito a disposizione), siete al sicuro. Questo posto mi è piaciuto molto per un motivo semplice: ha un pan focaccia senza olio da farsi leccare i baffi. Buone le tapas da prendere come aperitivo e anche la Paella con i frutti di mare. Prendendo tapas+paella+bibite si paga circa 20 euro a testa. Consigliato per visitare un po’ la zona e ritornare in fretta ai giri turistici del centro.
  5. La Informal (Carrer del Carme, 28) – una hamburgeria sulla Rambla del Raval, proprio di fronte al “Gato de Botero” la cui foto potrebbe arricchire il tuo feed di Instagram. I panini sono enormi, buoni, un po’ pesanti perché davvero carichi di ingredienti. Come diceva però il detto? Per una grande fame, ci vuole un grande panino. Anche le patatine sono buone, consigliate quelle con la cremina di parmigiano. Questa zona te la consiglio anche per un drink che potresti prendere al Bar Marsella (Carrer de Sant Pau, 65), il bar più antico di Barcellona, decadente, famoso perché tra i preferiti di Hemingway, Picasso (il suo studio era El Born dove ora sorge anche l’omonimo museo), Dalì e Gaudì. La bevanda più famosa del locale è l’assenzio: sta a te vedere se vuoi vivere una vita così bohémien da provarlo!
Oltre a consigliarti i miei 5 ristoranti preferiti a Barcellona, voglio ricordarti anche il mio post sui codici sconto che possono ritornarti utili se decidi di prenotare un appartamento con Booking o Airbnb. Lo trovi qui.
Buon divertimento a Barcellona e buon appetito!

Lascia un commento