Weekend a Parigi: soggiorno all’Hotel du Palais Bourbon e itinerario di 3 giorni

Come avrai visto sui miei social network, questa settimana sono stata a Parigi per partecipare al Lollapalooza Paris e ho avuto la fortuna di alloggiare all’Hotel du Palais Bourbon, invitata da Thierry, il proprietario dell’albergo.

Dopo essere stata al Lollapalooza Chicago e al Lollapalooza Berlino, non potevo perdermi quello nella mia seconda patria: la Francia.

E in effetti il festival non ha deluso: The Killers, Noel Gallagher, Kasabian …sono solo alcuni dei nomi che ho visto live in due giorni di musica molto intensi …come piace a me.

L‘Hotel du Palais Bourbon è a due passi dalla metro Varenne ed è in una posizione strategica per girare Parigi.

In 5 minuti a piedi potrai comodamente andare allo splendido Musée Rodin (dove è possibile ammirare la statua del Pensatore) e al complesso di Les Invalides (famoso perché custodisce la tomba di Napoleone).

L’albergo ha il fascino di una struttura tipicamente parigina e dall’ultimo piano è possibile godersi una splendida vista sui tetti di Parigi.

Per Thierry l’ospitalità è sacra e ti troverai a chiacchierare spesso con lui di Parigi o magari anche di Rodin.

Nell’ingresso c’è anche un bar dove puoi fare colazione la mattina o trattenerti la sera per un drink, ma ho un’indiscrezione: a breve ci saranno dei lavori grazie ai quali ci sarà un bellissimo open space in cui trattenersi la sera, se magari il tempo è uggioso: faranno anche il camino!

L’itinerario che ti consiglio, partendo dall’Hotel Palais du Bourbon in 3 giorni è questo:

  • Primo giorno: dopo aver fatto una colazione abbondante all’hotel, goditi il Musée Rodin con calma. Passeggia nel museo (in questo momento c’è una splendida mostra sulla danza) e poi non perderti i giardini. Le case di moda se li contendono durante le fashion week della Capitale e sono talmente famosi da  essere apparsi in molti film. Hai visto Midnight in Paris? Nel film di Woody Allen avrai sicuramente notato Carla Bruni che racconta i retroscena della famosissima statua del Pensatore proprio mentre passeggia nel giardino. Immergiti nell’atmosfera del film e goditi le statue di Rodin che sono di pietra, ma sembrano parlare. Subito dopo, prima di continuare nell’itinerario turistico goditi un pasto in un tipico bistrot parigino: Le Café du Musée. Qui potrai mangiare le tipiche omelette francesi o un’insalatona per non appesantirti troppo. Subito dopo il pasto fiondati al complesso de Les Invalides, proprio di fronte. Tra il museo dell’esercito, la tomba di Napoleone, la splendida chiesa, i giardini e le tantissime cose da vedere ne avrai per almeno 3 ore. Vuoi riprenderti con dolcezza? Una pausa the da Angelina, la famosissima pasticceria, non può mancare: ti immagini le foto che potrai mettere su Instagram? In serata goditi la passeggiata accanto alla Senna, ammira lo splendido Pont Alexandre III e poi fiondati in uno dei tanti localini del 7° arrondissement immaginando di poter incontrare Sartre e Simone de Beauvoir. Il rientro all’Hotel du Palais Bourbon sarà ancora più confortevole se ti farai una bella tisana in stanza prima di dormire grazie all’angolo bevande calde che c’è in ogni stanza.

 

  • Secondo giorno: dopo un primo assaggio di Parigi è ora di entrare nel vivo! Sei a 10 minuti a piedi dal Musée d’Orsaynon puoi perdertelo, ma mentre ci vai non dimenticare di dare uno sguardo ai tesori esposti dai bouquinistes – i tipici librai – sulla Senna: libri, riviste, cartoline, souvenir insoliti. Se sei in coppia dopo la visita a uno dei più importanti musei al mondo, recati sul Pont des Arts per una promessa d’amore: i lucchetti sul ponte hanno appesantito talmente la struttura da dover richiedere l’intervento del comune per eliminarli, ma le promesse fatte lì restano sacre. Passeggia fino a Notre Dame se è una bella giornata e per una pausa a pranzo vai verso Rue De la Huchette, lì troverai una quantità enorme di ristorantini e di gelaterie. Proprio lì, da Amorino, ho lavorato a 19 anni per mantenermi mentre studiavo lì. Per la sera se hai voglia di qualcosa di insolito potresti andare allo Studio Galande un cinema che da decenni continua a proiettare The Rocky Horror Picture Show. Il pubblico è sempre molto partecipe e le proiezioni sono un vero e proprio avvenimento! Per cena ti consiglio un ristorantino un po’ “hipster” cioé la Fourmi Ailée: prendi una fetta di quiche per sentirti davvero uno del posto.

 

  • Terzo giorno: questo itinerario in 3 giorni è un itinerario poco frenetico, per chi già conosce un po’ la città. Per salutare la Ville Lumiére ti consiglio di andare verso il Bois de Boulogne alla Fondazione Louis Vuitton e dedicarti all’arte contemporanea e alla vita nel parco. Una vera e propria evasione come solo i parigini fanno nei weekend. Nel parco intorno alla Fondazione troverai montagne russe, laghetti dove affittare una barchetta… davvero di tutto per il relax. Al rientro potrai servirti senza stress del transfer verso l’aeroporto dell’ Hotel du Palais Bourbon.

Se hai voglia di prenotare l’Hotel du Palais Bourbon su Booking ho 15 euro di sconto per te se usi questo link.

Fammi sapere come ti trovi e resta aggiornato sul blog per i prossimi articoli su Parigi!

 

 

Un pensiero riguardo “Weekend a Parigi: soggiorno all’Hotel du Palais Bourbon e itinerario di 3 giorni

Lascia un commento